Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for novembre 2014

Un maledetto e rivoltante grazie a tutte sti “famosi” che fanno lugubre promozione

gaga

lady gaga: the top of the top.questa qua ne ha un mare di pellicce e PRENDE PURE PER IL CULO i volontari animalisti

mink_1772181i

luciano ligabue

luciano ligabue

chinese_fur_35

rihanna

rihanna

carcasse di visoni scuoiati

carcasse di visoni scuoiati

beyonce

beyonce

404ef477026f142ef974889b7c636a4e

miley cyrus

miley cyrus

download

michelle hunziker

michelle hunziker

arisa in pelliccia

arisa in pelliccia

download (1)

victoria beckam

victoria beckam

pellicce1

belen rodriguez

belen rodriguez

Img13   basta . sono stufo di aggiungere,ce ne sono troppe di ste celebrita’ che diffondono questi maledetti messaggi.non ne posso davvero piu’. boicottateli tutti.boicottate la loro musica,i loro programmi,i loro stili di vita,i loro interessi.  

Read Full Post »

neanche i nazisti sono riusciti a mettere assieme una catena di distruzione di massa simile.

la macchina per macellare polli ancora vivi

la macchina per eliminare pulcini maschi,inutili numerini per l industria ovaiola

 

dai ,adesso un po’di cose belle

per tutti quelli che considerano i polli ,animali senza anima ne intelligenza, un bellissimo abbraccio

ogni tanto miracoli accadono:dieci galline assaporano la liberta’ assoluta, con il loro beccuccio tagliato dai carnefici

Read Full Post »

lipici-carne

E gia’, adesso le bistecche si incollano. Tanti pezzetti qui e la ,un po di questo e quella altro, e le voila’,la bistecca tosta e grandiosa e’ pronta. Sembra una cazzata,ma invece e’ vero. Utilizzando le proprieta’ di un enzima chiamato Trombina o transglutaminasi , i pezzetti di carne vengono spolverati e poi successivamente amalgamati tra loro. Lasciati riposare avvolti in pellicola alimentare , si cementificano creando una massa comune.

Nel 2010 la Comunita’ Europea aveva proibito l utilizzo di detto enzima, ma pare che,come al solito, si continui ad usarlo con altri nomi e descrizioni. Un po come la faccenda dell olio di palma sostituito con la generica dicitura:olio di origine vegetale.

Il Parlamento ha bloccato l’autorizzazione della trombina come additivo alimentare. Soprannominata “colla per carne”, la trombina è un enzima di origine bovina o suina, che può essere usato per “incollare” resti di carne allo scopo di ricostituire pezzi interi. Con un voto molto stretto, mercoledì i parlamentari hanno affermato che tale ricostituzione rischia di trarre in inganno il consumatore ed è pertanto inaccettabile.

La Commissione europea ha proposto di aggiungere la trombina bovina o suina alla lista di additivi approvati a livello UE. Ma oggi i parlamentari hanno – a strettissima maggioranza – bloccato la proposta, appoggiando la risoluzione della commissione Ambiente, che è passata per un solo voto, con 370 a favore, 262 contrari e 32 astensioni. Servivano infatti almeno 369 voti (la maggioranza assoluta) per esercitare il potere di veto del Parlamento secondo la “procedura di regolamentazione con controllo “.
 
“I consumatori europei devono poter essere sicuri che, se comprano una bistecca o un pezzo di prosciutto, non si tratta di pezzi di carne incollati insieme”, ha detto davanti alla plenaria il presidente della commissione Ambiente Jo Leinen (S&D, DE). Di opinione diversa la spagnola Pilar Ayuso, PPE: “la procedura è stata considerata sicura, ed è già praticata in vari paesi”.
 
Gli Stati membri dell’UE possono decidere di autorizzare l’utilizzo della trombina a livello nazionale, come “aiuto” alla trasformazione degli alimenti. La proposta della Commissione mirava a chiarire che la trombina è un additivo e, in quanto tale, dovrebbe essere sottoposto alle regole europee. Secondo la normativa europea, un additivo può essere autorizzato dall’UE solo se offre benefici ai consumatori, e non li trae in inganno.
 
Secondo la proposta della Commissione, i prodotti ricostituiti con la trombina avrebbero dovuto esporlo sull’etichetta, e non potevano essere usati dai ristoranti. Ma i deputati hanno ritenuto che tali misure non fossero sufficienti a garantire la dovuta trasparenza per il consumatore.
 
Il Parlamento ha inoltre rilevato il più elevato rischio d’infezioni batteriche in prodotti ricostituiti con la trombina.

Ecco qui un bel video dimostrativo girato in UK

Buon appetito carnivori.

Read Full Post »

Purtroppo si.

Un bimbo non sa odiare un animale ,non osa nemmeno pensare che possa essere cibo. Un bimbo con la sua assoluta semplicita’ disarmante riesce a penetrare nell anima di un animale e viene ricambiato dalla stessa quantita’ d’amore puro e cristallino, fatto quasi inarrivabile alla maggior parte degli adulti.

Tutto e’ limpido come il piu’ incantevole dei ruscelli, flutti d’acqua pura che addolciscono e riempiono di felicita’. Una favola eterna.

Poi arrivano i grandi, la maggior parte dei grandi, e riversano le loro paure,i loro inutili appetiti,le loro incapacita’ di amare,i loro morbosi e sadici istinti assassini, sui piccoli.

Non toccare ,stai lontano,stai attenta,ti mangiano,puzzano,mangia la carnina che fa bene,uccidi,picchia,vieni qui ,vai di la, vai su ,vai giu,

 

E si vantano di chiamare tutto cio’ Educazione.

 

Read Full Post »

Tutti dicono di non sapere o fan finta di non sapere, ma dietro al grandissimo business della carne ci sono esagerati e schizofrenici personaggi ,peggio dei peggior aguzzini. La parola criminale e’ solo un diminutivo per questi cerberi, che nemmeno lucifero vorrebbe avere tra i piedi.

Una persona equilibrata con buon senso dovrebbe smettere di mangiare carne solo per questo.

Vediamo se riuscite a vedere il video fino in fondo.

Read Full Post »

Alimentazione inutile

agnello

 

maialino

 

40127977

 

Capretta Frostie (fb) (2)

 

cerbiatto

 

20111010-185018

 

100_4287

 

disegni-da-colorare-coniglietto-coniglio-pasqua

 

capriolo1

 

Cinghiale striato di pochi giorni

 

Anatroccoli-carta-da-parati

 

 

Read Full Post »

 

Oscar affascina il personale medico dell’ospedale Steere House di Providence negli Stati Uniti. Ha un bel mantello soffice di colore grigio-bianco, le sue zampine sono candide e vellutate. Ciononostante il bel micione crea inquietudine tra i pazienti nella casa di cura: già perchè l’animale sembra che riesca a presentire la morte dei malati. Il fenomeno è stato descritto anche dalla rivista medica New England Journal of Medicine. «Il gatto riesce sempre ad apparire nel luogo qualche ora prima che il paziente muoia».
MORTE
Il felino di due anni è stato allevato quando era ancora un cucciolo, è cresciuto nel reparto per demenza del centro di cura e riabilitazione «Steer House Nursing and Rehabilitation Center» nello stato di Rhode Island. Qua vengono assistiti pazienti malati di Alzheimer, Parkinson e altre malattie degenerative. Già all’età di 6 mesi il micio ha iniziato il suo personalissimo lavoro. Il personale medico si è accorto che il gatto era solito fare un giro quotidiano nei corridoi e nelle stanze dei ricoverati, esattamente come dottori e infermiere. Controllava spesso i residenti della casa, li annusava, li osservava e si metteva vicino alle persone, la cui morte avveniva di solito nel giro di poche ore. In 25 casi la «previsione» è risultata giusta. Quando il gatto si trova nella stanza di un ricoverato, il personale dell’ospedale ormai passa ad avvertire i congiunti. Perchè questo significa, nella regola, che il malato ha solo qualche ora di vita.
CONFORTO
«Non fa mai errori. Proprio come un sensitivo sembra che riesca a capire quando un paziente è vicino a morire», spiega il dottor David Dosa al New England Journal of Medicine. Dosa è un medico specialista di geriatria e professore presso l’Università di Brown a Providence. «Molti parenti trovano conforto in questo – prosegue Dosa -. Sono contenti se il micio tiene compagnia ai propri cari». E aggiunge: «Sembra che Oscar prenda molto sul serio il suo lavoro. Anche perchè di solito si tiene a distanza dalla gente. La sua non è una razza che si lega molto alle persone».
CAPACITA’
«E’ vero che il gatto riesce ad avvertire la morte meglio delle persone che lavorano in questa struttura – dice Joan Teno della Brown-University, medico curante e esperta nella terapia di malati terminali – ma non penso che questo sia un gatto sensitivo. Credo, invece, che ci sia probabilmente una spiegazione biochimica». Durante una visita ad una paziente, la dottoressa Teno, si è accorta che la donna non mangiava più, aveva problemi di respirazione e le sue gambe erano di un colore bluastro – sintomi che spesso indicano una morte imminente. Oscar in quel caso non è restato nella stanza. «Pensavo che questa volta si fosse sbagliato finchè più tardi – erano oramai passate dieci ore – è apparso, è rimasto per due ore vicino al letto della paziente, dopodichè è deceduta». Un giorno il gatto prodigio è salito sul letto di un’anziana paziente della stanza numero 313. La sua presenza ha allertato il personale della casa di cura. E quando il nipote della paziente ha chiesto il perchè della presenza del gatto, sua madre gli ha spiegato: «È qui per aiutare la nonna ad arrivare in cielo». La paziente è morta dopo mezz’ora.
MEDAGLIA
«La maggioranza delle persone che si trova nell’ospedale è così malata da non rendersi nemmeno conto quando arriva il gatto», riferiscono i medici. Non sanno quindi che li aspetta probabilmente una morte in meno di quattro ore. Finora non è stata trovata nessuna spiegazione all’insolita capacità del felino. «Sono cose difficili da studiare. Penso che probabilmente i cani e i gatti possano percepire cose che noi non riusciamo a sentire», ha detto Thomas Graves, esperto di felini e coordinatore del College dell’Università dell’Illinois. Nei giorni scorsi a Oscar è stata pubblicamente assegnata una piccola medaglietta per la sua «compassionevole assistenza ai ricoverati».

 

 

ps: gia’ ci sono schiere di detrattori,quelli ci sono sempre in ogni caso,che spergiurano contro. Ma lasciate perdere e una volta tanto lasciatevi prendere dalla semplicita’ poetica di un sogno: Oscar,il Caronte Buono,che traghetta ed accompagna le anime al loro destino, silenziosamente e con dolcezza, senza “batter col remo qualunque s’adagia”

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: