Feeds:
Articoli
Commenti

Considerato il sempre più dilagante boicottaggio del patè di fegato d’oca per crudeltà verso gli animali, in Francia, stanno prendendo contromisure per scongiurare le perdite di mercato a livello mondiale.

La metodologia attuale comporta il nutrimento forzato e persistente di oche adulte per favorirne l’ingrossamento rapido del loro fegato. Praticamente una fine orribile che,giustamente, è oggetto di contestazioni sempre più crescenti.( per approfondire questa terribile procedura)

Non è che gli allevatori francesi si preoccupino di queste contestazioni, non lo hanno mai fatto, loro si preoccupano del crollo di mercato: le povere oche sono solo inutili pedine per il business.

Cosa diavolo hanno pensato allora?

Più che pensare, hanno già messo in pratica una nuova metodolgia. Anziché ingozzare le oche adulte,iniettano per via orale un siero mix di batteri ai pulcini. Questo intruglio incentiverà la produzione di grasso nel tempo.Tradotto in parole poverissime:

Non ti ammazzo subito ma dopo un po’, intanto ti tratto bene.

Almeno così pensano gli allevatori, viste le loro dichiarazioni di amore per il benessere degli animali(?!)

Bisognerebbe chiederlo alle oche se percepiscono benessere con questa anomalia artificiale, ben sapendo che verranno comunque uccise per il loro fegato.

Se non è una presa per il culo questa io sono Albert Einstein

Molto probabilmente questa faccenda funzionerà e sbiancherà un po’ la coscienza di molti, anche perché uno stuolo di chef ha già dichiarato che,vero si o vero no, il prodotto finale è migliore in assoluto rispetto al metodo tradizionale.

Nessuno griderà più alla tortura e archivierà il caso come routine normale per gli animali allevati.

In fondo, a detta di molti , servono per “sfamare”il mondo.

Oggi vi passo la la mia recensione su un app strabiliante ed utilissima, una di quelle che tutti dovrebbero avere. Sicuramente, a mio parere, è una da podio assoluto per tre motivi

  1. Contribuisce in modo esemplare ad abbattere lo spreco di cibo nel mondo
  2. Vi permette di acquistare prodotti freschi, oppure cucinati in giornata ad un prezzo irrisorio
  3. La potete utilizzare in tutto il mondo

Bello è? Pronti via,cominciamo

L App si chiama : Too Good to Go

la trovate su Apple Store o Google Play ed è completamente gratuita.

Scaricatela ed installatela sul vostro smartphone

L App è stata creata per tentare di eliminare od abbassare l enorme spreco alimentare giornaliero di ristoranti,alberghi,supermercati,panetterie,rosticcerie ,gelaterie,ortofrutta e tutte le attività che fornisconi prodotti freschi,precotti o cotti, che altrimenti andrebbero , con grande dispiacere e vergogna, in discarica.

Una volta installata, l’App vi chiederà di fare una ricerca nella vostra o zona o una di vs scelta tipo: Parigi,Londra, Mosca etc. etc.

Scelta la località, vi verranno elencate tutte le disponibilità della zona. L App è partita da poco in Italia (come al solito) ma nel mondo ha già contribuito a risparmiare 60 mln $.

Per curiosità provate a selezionare una metropoli e lanciate una ricerca , rimarrete basiti da quante possibilità vi si presenteranno.

Ecco Londra per esempio

Ok ma come funziona?

Semplice! Scegliete cosa vi interessa ,non so, frutta,carne,gelati,pizza,primi piatti etc da un elenco proposto in quella zona.

Vi segnaleranno le schede degli esercizi disponibili divisi per tipologia , il prezzo ( dai 2 ai 10 /15 €max)e l orario per il ritiro del vostro Magic Box. Non c’è una lista dettagliata di cosa vi danno ma tutto è relazionato a cosa è rimasto disponibile , comunque è sempre molto interessante.

Cliccate su quello di vs interesse e seguite la procedura, poi cliccate su acquista e completate l’ordine. Pagate tramite carta di credito o paypal. Vi arriverà subito una notifica di conferma con il riepilogo ordine e un codice da mostrare al momento del ritiro.

Con questo screen dell ordine recatevi nell’esercizio, durante l’orario indicato, per il ritiro.

ATTENZIONE : non fate lo slide in fondo assolutamente . Dovete farlo o farlo fare al momento in cui vi viene consegnato il vs Magic Box. Se lo fate prima è come se avreste già effettuato il ritiro, quindi lo pigliate in un certo posto.Occhio!

Tutto qui!

Spero sono stato maledettamente chiaro, se avete bisogno scrivete.

Conclusioni:

L iniziativa è assolutamente magica,permette di “recuperare” cibo fresco ad un costo irrisorio che sarebbe,irrimediabilmente ,buttato. Questo,per me, è già una laurea ad honorem.

Con un po’ di attenzione e scelta si riesce a mangiare veramente di tutto con pochi euri, che di questi tempi non è malaccio.La cosa affascinante è che in qualsiasi parte del mondo potete farlo e ciò è oltremodo interessante visti i prezzi che circolano abroad.

Dal mio punto di vista questa è una delle migliori applicazioni al mondo:Intelligente,semplice,veloce e affidabile. Geniale!

Vi lascio con il mio primo unboxing /test presso una gelateria/pasticceria

Un peccato di gola, ma ci sta alla grande dai. Sicuramente continuerò con altro.

Thanks for watching , guys!

colazione speciale

oggi vi parlo di una colazione che ho messo a punto e che utilizzo regolarmente.

incomiciamo dalla composizione ed ingredienti:

  1. Bevanda a base di Avena mezzo bricco leggermente scaldato, è una mia preferenza ma potete usarlo a temperatura ambiente
  1. Un cucchiaio di Orzo solubile in polvere
  1. un cucchiaino di semi di lino e uno di semi di chia( frantumati in mortaio)
  1. un paio di ricche cucchiaiate di cruesli o muesli – fiocchi di avena con frutta liofilizzata e vitamine

Nota: non aggiungere zucchero,c è frutta e miele nei Cruesli

Perché?

Principalmente i benefici di questo mix sono a livello intenstinale ed immunutario e fornisce una carica per tutta la mattinata. poi , ma non ultimo, niente deriva da sfruttamento e maltrattamento di animali come la micidiale industria del latte.

Avena:

L’avena contiene un tipo di fibra solubile, il betaglucano, che funziona

come una spugna. Quando si deposita nell’intestino, il betaglucano

intrappola il colesterolo di provenienza alimentare in un

gel appiccicoso non assorbibile che attraversa l’intestino portando

con sé il colesterolo.

L’impiego dell’avena dà ottimi risultati in caso di depressione, nervosismo,

insonnia ed esaurimento fisico o mentale. I chicchi contengono

un 60-70% di amido e altri glucidi (carboidrati); un 14% di proteine

e un 7% di lipidi (grassi), all’interno dei quali si trova una significativa

percentuale di lecitina.

Inoltre, sono presenti vitamine del gruppo B, acido pantotenico,

enzimi, minerali (calcio e fosforo), vari oligoelementi e un alcaloide,

l’avenina, con effetto tonificante, energetico e riequilibrante del

sistema nervoso.

Coloro che soffrono di stress o cali di attenzione, gli studenti

(soprattutto in periodo di esami), gli sportivi o le neo-mamme in fase di allattamento possono trovare in questa pianta un alimento-medicina ideale.

Per la sua facile digeribilità, è indicata anche per i convalescenti e

per chi soffre di gastrite, colite o altri disturbi di digestione.

L’avena è indicata anche in caso di diabete, perché contiene pochi glucidi. 

Orzo

L’orzo ha proprietà rimineralizzanti, contiene, infatti,

una discreta quantità di fosforo, potassio, magnesio,

ferro, zinco, silicio e calcio. Contiene,

inoltre, vitamine del gruppo B e vitamina E.

Ha proprietà antinfiammatorie, in particolare a carico

della vescica e dell’intestino. Essendo piuttosto ricco di fibre,

aiuta a regolarizzare la funzionalità intestinale ed è particolarmente

utile in caso di stitichezza.

Il decotto d’orzo stimola la digestione e, se applicato sulla pelle,

aiuta a risolvere le infiammazioni cutanee. Può essere utilizzato

anche per fare gargarismi, in caso di infiammazioni della gola.

Semi di lino

Conosciuti da sempre per le loro proprietà emollienti e protettive,

i semi di lino sono molto utili per combattere infiammazioni interne

(ottimi ad esempio in caso di cistite) o esterne a livello epidermico.

Un altro principio benefico dei semi di lino è dato dall’alta percentuale

di mucillagini. Queste sostanze di origine vegetale hanno un potere

lassativo e sono coadiuvanti nella prevenzione della stipsi. 

I semi di lino, infatti rientrano tra gli integratori alimentari contro

la stitichezza, anche se non sono da considerarsi lassativi,

ma emollienti intestinali che ne regolano la motilità. 

In questo modo l’intestino riattiva la peristalsi e consente

la defecazione.

I semi di lino per questa loro proprietà svolgonoun’azione lenitiva e rinfrescante della flora intestinale e possono essere utilizzati

anche per tempi prolungati senza effetti indesiderati o dipendenze funzionali.

Gli acidi grassi Omega 3 e Omega 6 sono inoltre un prezioso

contributo per la salute dell’intero organismo e un valido aiuto per il corretto funzionamento del  sistema immunitario. 

Semi di Chia

Questi piccoli semi scuri sono, come visto, principalmente noti per l’elevato contenuto di minerali, in modo particolare il calcio.

Ne contengono infatti circa 5 volte in più rispetto al latte e vanno a braccetto,

per questa eccellente proprietà, con i semi di sesamo.

Le calorie contenute nei semi di chia sono 486 calorie per 100 g di prodotto.

Altri minerali che si annoverano nella lista contenuti: il ferro,

il potassio, il selenio, lo zinco, il boro, il molibdeno, il magnesio.

Come i semi di lino, invece, contengono acidi grassi essenziali, omega3

ed omega6.

Tra le vitamine si  annovera il sorprendente contenuto di vitamina C,

ma anche le vitamine A, B6, B12, E e niacina, tiamina e riboflavina.

Rappresentano infine un’ importante fonte di antiossidanti naturali

e amminoacidi, fondamentali per la formazione delle proteine,

come cisteina, lisina, metionina.

Io mi trovo molto bene e questa colazione mi permette di avere un

equilibrio intestinale,non che avessi problemi,ed energia sufficiente,

grazie al muesli , per raggiungere il mezzogiorno senza ulteriori

stimoli di fame.

apprezzano…apprezzano

La mia finestra

Ebbene sì, anche se può sembrare un po’ stupido mi mancherà.

Oggi scendiamo per vari motivi e doveri ma la mia finestra mi mancherà una cifra. Ma poi torneremo, accidenti se SI.

È il baluardo della tranquillità, riempie occhi e animo, mattino, giorno e sera. Puoi avere i morsi della stanchezza, del dolore, del nervosismo , ma lei è dottore in tutto.

Ci sto minuti interi, sdraiato sul divano con Bea ,la mia cagnona, tra le gambe e il tempo scivola dolcemente, così, come dovrebbe assolutamente essere, perché il tempo è solo nostro e per nessun motivo va sprecato o svenduto.

Vendereste un sorso d ‘acqua nel deserto?

Il nostro tempo non ha e non deve avere prezzo, ma solo rispetto e ringraziamento per l’immensità che ci regala ogni giorno :La vita

2BFB5C0C-FBF0-47D0-9050-8C6CC33AB9FB

Ebbene si, il TAR del Lazio ha sancito che i comuni non possono vietare l accesso alle spiagge ai Cani accompagnati dai loro proprietari.

Di seguito vi metto la sentenza così potete, eventualmente , stamparla e portarla con voi.

A57AE431-04DF-404A-80D8-176F1351C00D7615D019-EBF4-4F14-B43F-A415BA14EADF35E6910A-DFCB-4D15-9C38-7F5A191581E65A7D8A59-77AA-427D-BBC9-2253C89DE74BCD5E14DB-D2B6-4B83-87E3-CF162C5019D6

 

8A5DBCD8-2AA6-4D7F-A1FA-14487E04AF33

Ma buone vacanze  a voi e ai vostri amiconi pelosi, cazzo!

 

 

Chi è Beyond?

Beyond Meat è un’azienda che produce sostituti per la carne e prodotti caseari a base di vegetali nata nel 2009 con sede a Los Angeles, sostenuta e voluta da Bill Gates, Leoanrdo Di Caprio e Richard Branson.Ha iniziato a vendere i suoi prodotti negli Stati Uniti nel 2013 A maggio 2016 ha messo in commercio il primo hamburger basato su verdure nella sezione “carni” dei negozi di alimentari . L’azienda ha prodotti progettati per sostituire la carne di pollo, di manzo e le salsicce di maiale.

Il successo è stato ed è enorme, al punto che le catene Burger King e Mc Donald li stanno inserendo nei menù, ed è già un bel dire.

La reperibilità in Italia è nulla, a tutt’oggi(giugno), sono disponibili in qualche pub, già pronti al consumo, nelle principali città. Fortunatamente in Svizzera, dopo il primo periodo di difficoltà di approvvigionamento, vista l’enorme richiesta, adesso si trovano in quantità presso la catena COOP.

beyond

la confezione in vendita presso la COOP Svizzera

Cominciamo subito dagli ingredienti , la cosa che tutti vogliono sapere per primo.

Proteine di pisello, succo di barbabietola (per il colore), olio di canola, quello solido di cocco per i grassi, il lievito per il sapore. Il burger contiene gluco-proteine che durante la cottura scatenano la reazione di Maillard, ovvero la reazione chimica che crea quella deliziosa crosticina sul vostro hamburger di carne. Sì: Beyond Burger ha una bella crosticina. Il burger è molto interessante anche dal punto di vista nutrizionale: contiene 20 grammi di proteine e, rispetto al suo ‘collega’ di manzo, più ferro, meno grassi saturi, zero colesterolo e meno calorie. Beyond Burger è vegano, senza OGM, senza glutine e senza soia.

Come si cucina

Nella confezione sono presenti due hamburger surgelati da 113,5 gr cadauno, al costo attuale di 7,50 franchi svizzeri.

Beyond burger si cucina nello stesso modo di un hamburger.

La procedura è molto semplice: scongelamento naturale, cottura su griglia o bistecchiera per ca 12 minuti ,girando gli hamburger da ambo le parti sino ad ottenere la classica crosticina.

Alla fine si presentano così

burger beyond

Eccoli qui, appena tolti dalla piastra con cipolle e salsa pomodoro.

Gusto

Piccola premessa: Personalmente non mi piace il gusto della soia e preferisco di gran lunga burger di verdure classiche e quindi l’assenza di soia e glutine mi innescò,tempo fa, una gran curiosità.

Veniamo alla sensazione organolettica.

Sono alcuni anni che ho smesso completamente di cibarmi di animali, principalmente per una questione etica e rispetto della vita, non certo per diete o altre faccende, però, il gusto della carne me lo ricordo ancora e qui l’enorme sorpresa: sono sorprendentemente simili, anzi, maledettamente simili a quelli di bovino.

Per davvero potrebbero ingannare il classico onnivoro o carnivoro.

burger beyond

Qui ho fatto una prova per un mio amico onnivoro. Li ho preparati con la più classica delle ricette fast food, pure con le patatine fritte per non dare nell occhio :). Ebbene, c è rimasto di m…. quando ho svelato il fatto.

Consigliarli?

Ma si.

Il fatto che siano così simili in gusto alla carne ,secondo me, è stata una scelta provocatoria, anche per attirare o “convertire” persone a scelte alimentari diverse. Ritengo che la cosa più importante non sia in questa similitudine, ma bensì sul fatto che questi burger siano a base vegetale e non derivanti dalla morte di un animale e questo, per me, è un pilastro portante e fondamentale.

 

ps: comunque sia , son davvero buoni, a voi l’ardua sentenza.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: