Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 31 ottobre 2011

 

Da domani verrà applicata una  tassa straordinaria sui prezzi dei carburanti (5 centesimi/lt) per finanziare le zone alluvionate.

Mai una volta che si tassano tra di loro politicanti, oppure tra petrolieri, sempre ai poveri peones tocca dare

Come al solito diranno che è una tassa temporanea …già… come l’elenco seguente delle Accise applicate e TUTTORA IN VIGORE

  • 1,90 lire per la guerra di Abissinia del 1935 (0,001 euro);
  • 14 lire per la crisi di Suez del 1956 (0,007 euro);
  • 10 lire per il disastro del Vajont del 1963 (0,005 euro);
  • 10 lire per l’alluvione di Firenze del 1966 (0,005 euro);
  • 10 lire per il terremoto del Belice del 1968 (0,005 euro);
  • 99 lire per il terremoto del Friuli del 1976 (0,051 euro);
  • 75 lire per il terremoto dell’Irpinia del 1980 (0,039 euro);
  • 205 lire per la missione in Libano del 1983 (0,106 euro);
  • 22 lire per la missione in Bosnia del 1996 (0,011 euro);
  • 0,020 euro (39 lire) per rinnovo contratto autoferrotranvieri 2004;
  • 0,005 euro per l’acquisto di autobus ecologici nel 2005;
  • 0,0071 a 0,0055 euro per il finanziamento alla cultura nel 2011;
  • 0,040 euro per far fronte all’emergenza immigrati dovuta alla crisi libica del 2011

Read Full Post »

siamo 7 miliardi

Ieri è nata a Manila ,Filippine, la bimba numero 7 Miliardi.

La terra sobbalza sotto questa mole di persone,di sospiri,di bocche

1 miliardo e duecento soffrono la fame nel modo piu’ assoluto

Circa 24.000 persone muoiono ogni giorno per fame o cause ad essa correlate

2,8 miliardi hanno meno di 5.000 lire al giorno per sopravvivere, e 1,2 miliardi meno di 2.500 lire al giorno-

i disoccupati nei cosidetti “paesi civilizzati” hanno superato quota 200 milioni

La Terra sta esaurendo le sue risorse, non riesce piu’ a rinnovare quello che viene consumato,il punto di non ritorno è stato raggiunto e superato.

E noi tutti siamo in balia di uno stuolo di pazzi banchieri ,analisti e da buon ultimo politici, che decidono PER TUTTI chi DEVE E CHI NON DEVE , quando creare , alimentare la Crisi e quando spegnerla,quando spremere le risorse della Terra e quando farcele sospirare.

Un manipolo di eletti sovrasta la moltitudine

Read Full Post »

Il 17 Febbraio scorso è stato sottoscritto a Roma il “Protocollo d’intesa per il rilancio dello sviluppo e la valorizzazione dell’area aquilana del cratere colpita dal terremoto del 6 aprile 2009, ai fini ambientali e turistici”,meglio conosciuto come il protocollo Letta, un documento programmatico che dovrebbe delineare una serie di azioni volte al rilancio, allo sviluppo e alla valorizzazione dell’area Aquilana a fini ambientali e turistici. Un’iniziativa apparentemente lodevole per questo territorio così martoriato e sofferente, peccato però che l’iniziativa si risolva essenzialmente nello sviluppo di infrastrutture a forte impatto ambientale, con evidenti danni per le aree protette che saranno interessate dagli interventi.

 

Nel piano, infatti, figura in primis il collegamento delle stazioni sciistiche di Ovindoli e Campo Felice (caldeggiato da decenni) e il potenziamento degli impianti di Campo Imperatore, con l’obiettivo di creare il polo sciistico più grande del Sud Italia (!)

 

Ma non basta, per il comprensorio Ovindoli-Campo Felice, è prevista anche la realizzazione di uno ski dome (una pista da sci al coperto, come a Dubai) e tre (3!) campi da golf.

 

Ecco come  intendono risolvere il problema dell’Abruzzo e del post terremoto.

Cemento su natura ancora incontaminata.

Impianti per un mese e mezzo si e no per discese da 10 minuti ed attese di risalita di ore

Golf per chi???

Il protocollo ,per adesso è bloccato,speriamo lo resti per sempre

 

 

 

 

 

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: