Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘trekking’

watch face Nike con 4 complicazioni

Non è mia intenzione fare la solita review trendy, per quelle vi rimando in rete, ne trovate a decine. La seguente é una mini review personale basata sulle concrete prestazioni di questo smart watch,per quanto riguarda la sicurezza e prevenzione della propria salute. Requisiti fondamentali a mio parere, in quanto mi ritrovo ,spesso e volentieri, a fare escursioni solitarie più o meno impegnative, fatta eccezione per la solida compagnia della mia cagnona ombra Bea 🙂

Buona lettura

Appple watch 5 versione LTE o cellulare, a mio modesto parere, ė uno strumento importante per chi, come noi(io e Bea), spesso e volentieri, ci ritroviamo soli per monti,valli,fiumi in situazioni più o meno impegnative. Eh si,oggi è un po’ difficile trovare compagni di fatica, peccato perché la Natura offre ancora immensità celestiale da assaporare gratuitamente. Con uno sforzo economico non da poco per le nostre spennate finanze, mi son deciso a prendere questo estratto di tecnologia dedicato alle attività motorie e al controllo/monitoraggio della propria salute, il che è fondamentale, ma davvero!
i motivi essenziali per la mia personale scelta di Apple Watch 5 cellular edition li riepilogo di seguito in sintesi:


1 monitoraggio cadute accidentali serie ,con stato di incoscienza e relativa chiamata ai servizi emergenza in automatico con localizzazione gps. Solo nella versione cellulare le chiamate automatiche sono attive in TUTTI i paesi internazionali, anche SENZA una Esim associata o una connessione internet, il che è un fatto splendido.


2 bussola con indicazione del reale senso di marcia su Maps o cartografie on line.Molto veloce nella lettura e velocità direzionale, completa di altitudine,inclinazione,latitudine,longitudine.

il fascio di luce blu indica la reale direzione del nostro cammino


3 ECG elettrocardiogamma a richiesta con avvisi di eventuali disfunzioni. Si, si , un ECG vero e proprio, con tanto di file PDF da inoltrare via whatsapp o mail al vs medico. Si effettua velocemente appoggiando un braccio sul lavolo o tenendelo al petto e ,contemporaneamente, toccando con un dito la corona del watch senza premere. Dopo alcuni secondi il processo termina in automatico e viene generato un file PDF da esportare .

File PDF generato

4 controllo battito cardiaco e avvisi emergenza

monitoraggio in continuo battito cardiaco


5 monitoraggio completo delle attività in corso, tempi,calorie,battiti,dislivelli etc etc


gestione modalità camminata

6 possibilità di accesso per i soccorsi alla vostra cartella clinica con indicazione di eventuali farmaci in uso e patologie in corso

schermata di soccorso. attivabile velocemente con la pressione del tasto esterno


7 rilevazione fonte di rumore ambientale in Decibel e soglie di pericolosità per l udito

controllo rumore ambientale in Db

8 chiamate in entrata e in uscita con Siri , quindi ,se per vari motivi non riuscite a raggiungere il vs Iphone, ve la sbrigate davvero in fretta. Chi va in montagna sa che ogni minuto è oro in caso di emergenza


9 funzione walkie talkie con altro watch al polso di un compagno di camminata o cordata. veloce,pratico e fondamentale in certi casi.


10 all’estero( speriamo presto in italia) potete associare una Esim a scelta completamente indipendente dal vostro
Iphone

11 Per il nostro amato Gentil Sesso, c è un completo controllo e monitoraggio ciclo mestruale

Poi, ci sono tutte le altre utilità dei watch Apple, per le quali vi rimando alle miriadi di standard reviews on line.

Ora si possono scaricare apps direttamente dall Apple Store sul watch senza passare da Iphone e si dice che molti sviluppatori siano all opera per applicazioni dedicate. Una voce lontanissima vocifera pure che Apple sia su test per un cinturino che potrà addirittura rilevare la pressione sanguigna, vedremo, di sicuro Apple non si ferma mai nei miglioramenti hardware / software. Personalmente, non posso che esternare la mia approvazione per questa scelta di Apple nello sviluppare e migliorare le soluzioni applicate al watch, in particolar modo quelle per la sicurezza, protezione e salute dell individuo. Attualmente non vedo paragoni tangibili. Chapeau.

Per finire ,come dice la pubblicità , segna anche l ora

ps : questa è la versione Nike ,non per fare il fighetto, ma solo perché ho avuto una botta di culo su una promozione veloce.Comunque, per chi corre seriamente, lo consiglio perché l app Nike è perfetta per i runners tosti.
ps ancora: lasciate il 40 mm troppo piccino , roba da cene di gala, meglio avere un colpo d occhio veloce e preciso su uno schermo grandicello.

se mi viene in mente ancora qualcosa ,continuiamo

Read Full Post »

Ma vuoi mettere?? Sei li ,solo o in compagnia, in un magnifico bosco di castani,oppure su quel picco solitario ad annusare penne d aquila reale e ti viene quella folgorante e dirompente voglia di un caffe’ ,o di tisana..Noo!!!!!! ti sei dimenticato il fornellino a gas,la bombola, oppure semplicemente li hai lasciati giu’ perché ogni grammo in piu’ ti rovina la cervicale. Magari dovevi comprare la bombola nuova e ti sei scordato ,oppure qualcuno la doveva comprare per te e ,invece, s e’ fastto gli affari suoi.

Ecco qui una bellissima soluzione,cari amanti dei trekkings ,delle camminate o semplicemete amanti del caffe’
Un aggeggino a basso costo che pesa poco e consuma pooooooooooochissimo.E poi,per dirla tutta,a me non piace mica tanto andare in giro con bombolette di gas sotto pressione…dico tutti che son sicure,ma,pero’,sai com e’.

Seguitemi che vi “Imparo” come,dove e perché

Prima cosa dovete recuperare un fornellino ad acool o pasta combustile, tipo quelli delle fondute. costa pochissimo ,anche se tanti lo fanno da se,con i fondi delle lattine di birra,ma dato il costo ridicolo,non conviene sbattersi,sbattetevi piuttosto,come ho fatto io,per fare un bel supportino stabile e griglietta:

Materiale occorrente :legno di pino,vinavil. Tondino di ferro da 5/6 mm ,spine in legno da 5/6mm.Vernice o cera protettiva per legno-

Un po’ di inventiva,la forma e il gusto non sono simili a tutti (e meno male)

Questa la mia versione 1.0

IMG_20151001_122505

IMG_20151001_122313

per quanto riguarda il combustibile ci sono due linee di pensiero, filosofiche assai 🙂

La prima ,la mia,consiglia del semplice alcool denaturato .

La seconda la pasta combustibile gel

Personalmente ritengo l alcool molto piu’ interessante,in primis perché lo potete trovare anche nel piu’ sparuto negozietto o in qualsiasi casa. Secondo ,avere con se dell alcool e’ sempre utile anche per disinfettare piccole ferite o sanificare attrezzi .

Il gel e’ leggermente più sicuro nel trasporto ma dovreste averne sempre con voi ,che non si trova cosi’ facilmente.

I costi sono irrisori per entrambi: circa 5 euro per 3 conf da 80gr di pasta combustibile,circa 1 euro per 1 lt di alcool.

E ne fate di caffe’ con sta roba

IMG_20151001_122142

IMG_20151002_083131

Se usate l alcool vi consiglio vivamente di riempire il fornellino con cotone idrofilo(sempre utile) e poi irrorarlo di alcool. Cio evita la fuoriuscita di combustibile liquido durante l utilizzo. Il Gel lo potete usare,invece,tal quale

IMG_20151001_122249

Ecco fatto, tutto pronto e allora spariamoci un caffetone.

IMG_20151001_122813

I tempi sono quelli di un normale fornello ,solo che non alimentate i vampiri della Gazprom e soci .

IMG_20151001_123050IMG_20151001_123603

Buono e strabuono dai

Questo piccolo kit,che infilate in qualsiasi borsetta, e’ utile anche per cucinare cibi liofilizzati,minestrine,tisane varie,EVERYWHERE ,basta dotarsi di un piccolo pentolino e siete a posto per sopravvivere ancora un po’.

IMG_20151001_130858

Dai allora. Procuratevi un po’ di legno di pino.Tagliatelo ,incollatelo,scarteggiatelo,trattatelo con vernice protettiva. Un paio di tondini di ferro,sagomateli,piegateli e siete a posto. Facile no?

Se siete dei gran pigroni, scrivetemi,se ho voglia e tempo,ve lo posso anche fare a costi decenti, senza fretta ne.

PS: Serve anche a cucinare se vi tagliano il Gas di casa 🙂 🙂

Read Full Post »

Non ci si rende conto,oggi, quanto è prezioso dedicare molto più tempo a noi stessi.Dettagli di vita sfuggono inesorabilmente,emozioni scoppiano come bolle di sapone soffiate da un edonismo che ci fa confondere l’essere con l’avere.

Questo è quello che vogliono da noi, farci correre ,competere, agguantare cose,spesso inutili, senza piu’ pensare , solo per il piacere di possedere sempre l’ultimo gingillo da mostrare.

Ultimamente, un fatto non voluto o magari voluto da qualcuno, lassù,mi ha fatto riscoprire l’entusiasmo giovanile di quando,il mio povero vecchio,se ne arrivò con la mia prima bicicletta .

Allora,era tutta rossa,una 24 con l’immancabile canna di bambù legata sulla canna centrale per andare a pescare alborelle al lago.

Oggi, è una bellissima Kalkhoff, a pedalata assistita,acquistata con un po di fatica.

Pedalata assistita significa che sulla bici è presente un piccolo motorino da 250w,comandato da una batteria ricaricabile che entra in azione, solo, quando pedali e si stacca automaticamente quando raggiungi la “folle” velocità di 25 km orari. Una piccolissima centralina sul manubrio ti permette di selezionare tre livelli di assistenza:eco,medio,sport. Ovviamente c’è anche la possibilità di tenere tutto spento e scegliere di andare di polpacci e quadricipiti.

Adesso sto pensando sempre più di sostituire l’auto,le sue costanti spese e il suo carico dannoso dagli scarichi,per quanto possibile.

E’ un vero piacere utilizzare la “bipa” , quando sei molto stanco per il lavoro,ti porta allegramente a casa ,con il minimo sforzo. Quell’antipatica salita  che porta in cima al paese non spaventa neanche più.

Lascio dire agli altri ciclisti.

Criticano, ma non sanno che anche io ero come loro:velocità,rapporti duri,fatica e sudore,tempi,km su km.

Non ne ho più bisogno,già faccio un lavoro faticoso ed ho solo bisogno di vivere il mio tempo in sella,fresco e concentrato su tutti i dettagli che mi scorrono accanto e pure fermarmi se la cosa richiede attenzione.

Non vi immaginate neanche quante cose mi sfuggivano solo nel tratto casa lavoro,chiuso nell’abitacolo della macchina, di un bus, attento solo a non farsi superare dal prepotente di turno.

Oggi,mi sono anche riappropriato della mia città ,andando a vivere di più il centro storico senza piu’ problemi e limiti, girando e svoltando a destra e a manca,sempre con discrezione.

L’unico limite è il tempo metereologico,ma per me,vecchio ciclista e motociclista di quelli duri, non è mai stato un problema,anzi.

E così, l’altra notte,finito il turno verso le 4 ,sotto una pioggia torrenziale,anzichè puntare verso casa,ho puntato verso la mia anima e sono andato a scovare il silenzio di una piccola cittadina sul lago ed i suoi anfratti,ultra calpestati di giorno,ma inesorabilmente vuoti dentro la notte fonda.

Solo pensieri positivi e una voglia persino di cantare.,

Stupida cosa? No, semplicemente GRANDE

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: