Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘farina’

Accadde che tornando dal lavoro , a cavallo della bici, una lavagnetta davanti ad un negozio alimentare mi scivolo’ quasi in faccia, con la sua scritta in bella calligrafia: Oggi gnocchi.

Ho fatto in tempo a vederla bene bene. E gia’, in bici, le cose si ha tempo di vederle e capirle bene, altro che di sfuggita da un finestrino,magari anche sporco.

“Oggi gnocchi”. Gia’ diceva proprio cosi’ e quella parola aveva gia’ scavato, con crudelta’ assoluta, la sua irriverente via nelle  mie diramazioni gustative . Un vero disastro di voglia incontenibile.

E dai,lo sapete benissimo tutti che quando vi assale una tremenda voglia di qualcosa da mangiare, sfizioso o meno,non ci si puo’resistere e bisogna rassegnarsi .

Cosi’ fu e cosi’ sara’.

Lo fu anche per lui,il famoso principe danese.Son cose e faccende mai dette e raccontate ,perche’ forse troppo stupide.

Amleto si rivoltava nel suo atroce dilemma,appunto, per una porzione di gnocchi con burro e salvia, altro che problemi esistenziali.

Una maledetta bestia di piatto assaggiato quasi per sbaglio in una strana festa culinaria organizzata da nobili italiani.

Infatti,il vero testo,profanato ed adattato da un certo shakespeare, recitava cosi’:

« Essere o non essere, questo è il dilemma:
se sia più nobile nella mente soffrire
i colpi di fionda e i dardi dell’oltraggiosa sofferenza
o prendere la forchetta contro un nugolo di gnocchi
e, contrastandoli, porre loro fine. »

amletognocchi

E si questo drammaturgo si era permesso persino di profanare il quadro di Amleto,sostituendo un robusto piatto di gnocchi, con un Teschio. Ma vi rendete conto? Un teschio.Ma come si fa solo ad immaginare di tenere in mano un teschio anziche’ un fumante piatto di gnocchi. Follia,pura follia demenziale. Forse una provocazione di questo tal Shakespeare? Una sorta di pop art in anteprima? Ai posteri l ardua sentenza.

Il vero dilemma di Amleto,principe di Danimarca,era proprio legato ad un piatto di gnocchi, lui malato cronico di colesterolo non sapeva se ascoltar il gusto o il proprio dottore.Alla fine, cedette agli gnocchi,e cio’gli fu maledettamente fatale,mori’, e Fortebraccio,di ritorno vittorioso dalla Polonia, divenne Re di Danimarca.

Allora,per tornare a noi, si diceva che questa famosa lavagna mi colpi’molto, cosi’ tanto da mettermi una voglia esagerata di gnocchi.

Ed ecco il vero dilemma, mio e molto attuale.

Fermarmi ed acquistarne una porzione o farmeli da me a casa?

 

” Fermare o proseguire,questo il dilemma.

Sprecar soldo per condannare il tempo e regalar sorriso al mastro fornaio

O proseguir in madido sudore e,colto da impeto, come tal Orlando

affondar le mani nella bianca figlia del grano

lavorando con perizia sino al sorgere dei fumanti batuffoli impastati”

 

Pro : Son gia’ bell e pronti,fumanti o meno.Non butti via tempo inutile.

Contro: Devi pagarli di piu’, quando te la cavi con patate e farina. Son tutti uggguali come cinesini alla parata di piazza Tienammen. Magari usano qualche farina vecchiotta o patate cosi’.cosi’, tanto per lucrarci su.E poi quando arrivi a casa son quasi freddini e il vapore acqueo nella confezione li ha rammolliti troppo.

E ma vuoi mettere il tempo che risparmi?

Ahhhh, su qui non transigo. Il tempo e’ importante, ma non nel senso che bisogna risparmiarlo alla brutto dios, ma nel senso che bisogna riprenderselo a piene mani. E’ nostro e nessuno deve rubarlo e chi dice sempre non ne ho, non ce la faccio, e’ un bugiardo scellerato,perche’ per futilita’ o cazzeggi il tempo lo trova eccome.

Cosi’,stanco stanco, da un lavoro non proprio leggero, ho deciso di afferrare a piene mani il MIO TEMPO, e di andare a casa a prepararmeli da me (come sempre ndr).Altro che comprarli o, peggio, buttar giu’ quelle buste surgelate ,tipo viva la mamma,la nonna e la zia, piene di ingredienti a volte assurdi e che non centrano un bel piffero.

Ma voi le etichette le leggete prima di acquistare? Cosi’,tanto per evitare quelle schifezze tipo olio di palma,vegetale,aspartame,coloranti,conservanti,etc.etc..Non avete tempo? Male,anzi malissimo. Trovatelo e’ roba che ingoiate voi mica il sciur padrun delle buste surgelate. Lui se ne guarda bene e mangia cose sopraffine.

Vabbe’ dai vi metto anche la ricettina semplice semplice della mia nonnina per gli gnocchi.

1000 gr patate

250 gr farina (meglio di grano duro)

1 uovo

sale qb

 

DSC_0268

fate bollire le patate in acqua per circa 40 min,dipende dalla grossezza.Per essere sicuri prima di spegnere,pungetele con una forchetta, se penetra facile sono pronte.

Preparate la farina in una ciotola e spremete le patate con uno schiaccia patate, dopo averle pelate. .

Aggiungere l uovo ,il sale ed impastare su una spianatoia infarinata.

Continuate sino ad ottenere una pallottola non appiccicosa. aggiungere manciate di farina durante la lavorazione se serve.

alla fine tagliate porzioni dall impasto e con le mani allungarle fino ad ottenere una salsiccetta lunga.

Tagliare gli gnocchi a misura voluta,piccoli ,grandi,come vi piace.

DSC_0266

 

Le voila’.Lasciateli riposare una mezzoretta e poi cucinateli con il condimento piu’ gustoso .

Io mi sono fatto ,al momento, un sughetto di pomodoro con spruzzatina di origano appena essiccato e una punta di peperoncino.

DSC_0267

Buonissimi e sanissimi.

Un pochino anche alle mie dolci assistenti. Why Not?

DSC_0270

 

Il tempo, per alcuni sprecato, per ottenere cio’ e’ stato ampiamente ricompensato dalla soddisfazione morale e materiale. Tempo passato a creare qualcosa di genuino,con un buon calice di rosso e la tenera compagnie delle mie due “cagnacce”, sempre attentissime ai corsi di cucina.

Che soddisfazione ,dai.

Vi lascio con una bellissima considerazione sul tempo, da parte di un contemporaneo. Non e’ filosofo,drammaturgo,poeta e’ solo un Presidente sconosciuto ai piu’,di un paese sudamericano.

Anche il tempo per leggere cio’ e’ ben speso,credetemi.

Il tempo è tutto

“La mia idea di vita è la sobrietà. Concetto ben diverso da austerità, termine che avete prostituito in Europa, tagliando tutto e lasciando la gente senza lavoro. Io consumo il necessario ma non accetto lo spreco. Perché quando compro qualcosa non la compro con i soldi, ma con il tempo della mia vita che è servito per guadagnarli. E il tempo della vita è un bene nei confronti del quale bisogna essere avari. Bisogna conservarlo per le cose che ci piacciono e ci motivano. Questo tempo per se stessi io lo chiamo libertà. E se vuoi essere libero devi essere sobrio nei consumi. L’alternativa è farti schiavizzare dal lavoro per permetterti consumi cospicui, che però ti tolgono il tempo per vivere”. José Mujica, Presidente dell’Uruguay

 

 

Read Full Post »

polveri di vita

polveri di vita

Sono maledettamente stufo della logica criminale delle multinazionali alimentari.Pur di spremere qualche cent in piu’ da sciorinare agli investitori allocchi delle varie borse mondiali,farciscono prodotti di sostanze innaturali ,spesso sintesi di laboratori compiacenti.

Oggigiorno,per decifrare l etichetta degli ingredienti ci vorrebbe un chimico-fisico-avvocato a fianco del carrello spesa.

Sono uno dei pochi fortunati che ha passato l infanzia in campagna, quando la Nestle, la Unilever,la Knorr,Mc Donald e compagni di merenda, non erano nemmeno ancora pensati.Una pulizia alimentare esemplare che accarezzava il palato,l esofago,lo stomaco e l intenstino.

Sono stufo,maledettamente stufo, di vedere aziende che scambiano impunemente consumatori per cavie da laboratorio ,propinandogli alimenti ,spesso e volentieri nocivi. Forse che ci sia un nesso alle case farmaceutiche? Come qualcuno sospetta?

Allora che facciamo?

Facciamo che stavolta mandiamo afff il futuro e torniamo al passato.

Torniamo ad alimentarci con prodotti che vediamo,che magari coltiviamo,che annusiamo,che gustiamo. Prodotti a km 0,e’ inutile mangiare prodotti fuori stagione importati da paesi anni luce da noi.

I pomodori a Natale non crescono,cazzo! Stop

Nel mio piccolo, sto dedicando il mio tempo libero a riprendermi i sensi olfattivi e gustativi della mia infanzia.

Ho incominciato a coltivare ortaggi,verdure,frutta.In piccole dosi,non ho, PURTROPPO, terra da coltivare e non da lasciare stupidamente a prato inglese e devo accontentarmi del mio balcone.

porta della salute

porta della salute con pomodori “aggressivi”

lo spazio e[ quello che e',le idee tante e dobbiao lottare cm su cm.ci sono anche le patate

lo spazio e’ quello che e’,le idee tante e dobbiamo lottare cm su cm.ci sono anche le patate

coste in progress

particolare orto sul balcone: coste in progress

Ho incominciato ad essiccare prodotti e riporli,cosi’ se a dicembre voglio i pomodori, apro un vasetto e li uso e non sfrutto tonnellate di kerosene di un Jumbo che porta prodotti dal caput mundi

essicatore

essicatore

 

PolveriTeca: Ortaggi e verdure essiccati e ridotte in polvere per utilizzi vari.E' una libidine solo aprire i coperchi ed annusare

PolveriTeca: Ortaggi , verdure,frutta, essiccati e ridotti in polvere,brodo vegetale compreso.Durano una vita .Dovreste provare ad aprire il coperchietto ed annusare:Libidine

Ho incominciato ad acquistare grano da macina.L’ideale sarebbe coltivarlo e mieterlo da se, ma penso che sul mio balcone la falciatrice non ci passa,domani faccio due misure,dai.Ho acquistato una macina manuale in pietra e “tiro fuori” la mia farina che uso per pane,pizza,dolci e pasta.

Grano Etrusco Biologico:"Triticum turanicum turgidum",in attesa di essere macinato

Grano Etrusco Biologico:”Triticum turanicum turgidum”,in attesa di essere macinato

 

macina

a mano si fa fatica boia,ma il profumo della farina che sgorga dalla pietra,ripaga tutto e si risparmia il costo della palestra.dovrei attaccarci un generatore di corrente

Il Mulino Bianco me ne fa una con i contro fiocchi: Porca pupa non ho mai mangiato un pane,una pasta cosi’.A proposito lo sapete che la farina OO e O ,spacciata per ideale a far tutto e’ la farina piu’ povera in assoluto. Filtrata e privata di tutte le vitamine,fibre,proteine del grano,serve solo ad aumentare la glicemia,anni luce meglio quella integrale

 

pane con Antico Grano Etrusco macinato,impastato e cotto in casa

Lievitato di pane con Antico Grano Etrusco e farina tipo 0. lenta lievitazione(in pratica sono 3) con biga del giorno prima ,impasto manuale e folding.

 

L'Antico Grano Etrusco,macinato e usato tal quale, garantisce una carica di sostanze ,proprieta' e sensazioni organolettiche fuori dal comune

Risultato fantastico.L’Antico Grano Etrusco e grani similari ,macinati e usati tal quale o miscelati a farine 00 e 0, garantiscono una carica di sostanze ,proprieta’ e sensazioni organolettiche fuori dal comune.Aprire il forno a cottura ultimata e’ l’apoteosi degli aromi che danzano invitanti per tutta la cucina.

 

tagliatelle

tagliatelle

Ho incominciato ad acquistare latte crudo appena munto e non quello spacciato ed arricchito di “proprieta’ miracolose” dalle solite multinazionali. A proposito lo sapete che solo il latte intero fresco bio mantiene tutte le proprieta’QUI..ascoltate i media va.

preparazione cagliata con latte crudo

preparazione cagliata di latte crudo con pentolone in rame,caro ricordo della mia  nonnina

Ho imparato a fare i formaggi,la panna,il burro,il gelato in casa.

primo sale da sballo

primo sale da sballo.sto provando anche a fare il mitico gorgonzola

Ho imparato a farmi regalare un po’ di energia dall’amico Sole e non strapagarla alle lobby energetiche

 

pannelli solari sul balcone

pannelli solari sul balcone con batterie accumulo e inverter

Avrei bisogno di un oceano di tempo, ma per questioni puramente materiali,devo rubarlo al lavoro. Arrivera’ anche il giorno che ne avro’ un po’ di piu’.Semplici minuti da dedicare alla semplicita’ delle cose semplici e naturali(che scioglilingua)

Ho imparato un po’ di altre cose e tra poco le condividero’ qui o apriro’ un altro blog per illuminare di immenso e farmi illuminare da chi ha piu’ esperienza di me.

Grati se parteciperete con vostre idee…a presto

La logica delle multinazionali,della globalizzazione,dei profitti, ci porta solo alla rovina fisica e morale.

 

 

 

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: