Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 1 febbraio 2014

shark

Australia:Protesta contro l ‘uccisione di squali

Questo e’ un popolo da ammirare.

In Australia e’ stata approvata una legge che consente l’uccisione di esemplari di squali superiori ai 3 metri per salvaguardare i bagnanti e i praticanti di sport acquatici.

Nella lista sono finiti anche specie in via di estinzione come squalo bianco,tigre e toro.

Per dimostrare la loro contrarieta’,a questa legge che assolutamente non serve a nulla, migliaia di persone si sono riversate sulla spiagge del paese. Non solo non impedisce il pericolo di attacco (o di difesa!!) ma e’ molto dannosa per l’intero ecosistema delle coste .Questa gente e’ solo da ammirare perche’ sa riconoscere l’importanza di un tale predatore nei mari nonostante che ogni anno si verifichino in media 5 attacchi di cui 1 mortale

Lo squalo e’ nel suo ambiente naturale e contribuisce in modo autoritario a mantenere equilibrato l’ecosistema di appartenenza.L’uomo non e’ assolutamente nel suo ambiente naturale, quando e’ in acqua, nonostante cio’ si riserva il diritto imperiale sulla la vita o la morte di specie considerate pericolose. Di questo passo bisognerebbe uccidere tutti i leoni,le tigri,gli orsi,i lupi, e tutti gli animali nocivi.

L’homo sapiens moderno non capisce che queste soluzioni porteranno in breve termine alla distruzione del meccanismo basilare del pianeta.Ogni animale ha la sua parte e la propria funzione nella dinamica del ciclo della vita.Se uccidessimo tutti gli squali si creerebbe un disequilibrio  con esuberi di soggetti che a loro volta potrebbero distruggere altre forme di vita basilari. per esempio ,pesci che si nutrono di coralli,di vegetazione, aumenterebbero a dismisura creando dei piccoli grandi disastri, gia’ ne abbiamo pochi .

Gia’squali e delfini sono oggetti di discriminati massacri inutili, come la sola asportazione della pinna, oppure per la creazione di stupidi manufatti da vendere e mostrare.

Gia’ l’uomo riversa schifezzze imonde  e veleni persistenti nelle acque.

Gia’ l’uomo si autodistrugge nel proprio mondo,perche’ cazzo deve farlo nel mondo altrui.

Lasciate in pace gli squali e se proprio volete andare a fare sport estremi o bagni in quelle acque, siate consapevoli che siete OSPITI, spesso sgraditi, per mancanza di rispetto ed eccessi vari quali rumori ,vibrazioni,inquinamento.

Grazie ancora a queste migliaia di persone che capiscono e rispettano le forme di vita e che si battono per farle capire agli altri.

Quelli che pensano di risolvere le cose con violenta autorita’, sono solo dei meschini vigliacchi senza un briciolo di anima.E chi e’ senza anima verra’,prima o poi , lasciato solo anche dai propri simili.

KEEP ON SWIMMIN’ SHARKS

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: