Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘farina 0’

colite-cause-sintomi-cure

Il famoso medico americano Norman Walker affermava che tutte le malattie hanno inizio dall’intestino. Infatti in esso troviamo la maggior parte del sistema immunitario, è l’apparato che ci fornisce di energia e che digerisce e produce lo scarto a partire dal cibo. Se l’apparato gastro-intestinale smette di funzionare tutta la nostra vita fisica e mentale ne sarà enormemente danneggiata.

Infatti è stato dimostrato che il nostro umore dipende dalla flora batterica e la serotonina, l’ormone del benessere, è prodotta per il 95% proprio a livello intestinale.

LA FARINA CHE CONOSCIAMO E’ UNA INVENZIONE MODERNA

La farina che riteniamo essere normale in realtà non ha più di 60 anni, prima la farina normale era quella integrale!
La farina bianca è privata della crusca e del germe di grano e inoltre per renderla bianca in modo omogeneo,  viene trattata con sbiancanti chimici come l’ossido di azoto, di cloro e il perossido di benzoile miscelato con sali chimici vari, addirittura l’ossido di cloro combinandosi con le proteine, ancora presenti nel chicco può dare origine alla allossana, sostanza utilizzata per provocare il diabetein animali da laboratorio. Cosa che spiega anche l’esplosione di malati di diabete negli ultimi anni.
Vengono aggiunti anche additivi chimici per impedire che si formino dei grumi e che si sviluppino larve di insetto. Il Prof. Berrino ha detto bene definendola

Farina 00: ‘Il più grande veleno della storia’. Perché fa male?

Quando mangiamo prodotti raffinati, tra cui il pane bianco, gli zuccheri presenti nel sangue aumentano improvvisamente e in maniera notevole e di conseguenza il nostro organismo produce più insulina, che porta all’incremento di grassi depositati e favorisce un rapido aumento di peso e di trigliceridi elevati. Tutto ciò può causare malattie cardiache. Inoltre, col passare del tempo, la produzione di insulina si blocca perché il pancreas è troppo carico di lavoro, provocando stati patologici come l’ipoglicemia e malattie come il diabete.
L’unico modo per ovviare al problema è consumare prodotti integrali, ma bisogna stare attenti! Perché spesso il pane integrale venduto nei supermercati è “finto” e lo si può riconoscere perché è più chiaro di quello “vero”. Negli scaffali dei supermercati troviamo anche altri finti prodotti integrali come pasta, fette biscottate, crackers e dolci. La maggior parte di questi viene prodotta aggiungendo alla farina 00 della crusca finemente rimacinata, che è un residuo della raffinazione.
E il danno provocato dai “finti prodotti integrali” è doppio, spiega Franco Berrino, perché “provoca l’indice glicemico alto della farina raffinata e l’effetto dannoso della troppa crusca, che è quello di ridurre l’assorbimento del ferro e del calcio“.
E in merito alla farina 00 biologica l’epidemiologo ha spiegato: “Così si trova anche il paradosso assurdo del supermercato che ti vende la farina 00 biologica. Ma come si può sciupare un grano biologico per fare una farina 00? Se mangio lafarina 00 posso prendere anche quella non biologica, tanto i pesticidi rimangono nella parte integrale, cioè nel germe e nella crusca, e dunque sono eliminati col processo di raffinazione che porta alla 00“.
Dunque la cosa ideale da fare, sempre secondo Berrino, è “acquistare grano biologico dai nostri contadini (possibilmente il grano duro, che ha un contenuto più basso di zuccheri) e macinarselo da soli. In casa“. Dove si compra il mulino? Su internet si possono trovare dei mulini a pietra di dimensioni ridotte e i costi vanno dai 300 ai 500 euro. Un investimento che in un periodo di crisi può essere gravoso per molte famiglie, ma che sicuramente farà risparmiare sia in salute che in denaro in futuro.

DSC_0003_5

MACINATURA DI GRANO IN CASA

GUARDA COME FARE E COME FACCIO LA FARINA FAI DA TE IN CASA

PERCHE’ E’ STATA INTRODOTTA LA FARINA BIANCA

La farina integrale ha dei tempi diversi, più lunghi, è più delicata nella lievitazione, non consente di produrre determinati prodotti, come quelle ricette che richiedono sottilissimi strati di pasta (come la pastasfoglia, i borlenghi, i bignè). Uno dei motivi principali è che si può conservare a lungo perché è molto difficile che gli insetti si riproducano, come mai? Perché è quasi priva di qualunque valore nutritivo come vitamine, minerali, enzimi.

Secondo alcuni autori il problema della colla intestinale riguarda, in maniera maggiore o minore, tutti i cibi contenenti glutine. Il mio consiglio è di mangiarne una quantità moderata accompagnata da verdure e del buon olio di oliva lubrificante.

CONCLUSIONE

La frutta, la verdura e i semi sono alimenti che sciolgono e scrostano questa colla. Il nostro corpo è un tempio e quindi non dobbiamo metterci quello che meriterebbe solo la spazzatura. Il nostro corpo meritail cibo migliore, il cibo che da forza e non che appesantisce e fa abbioccare dopo mangiato. Il nostro corpo merita di fare attività fisica, cheriattiva tutto il sistema immunitario, linfatico e digerente, ed è l’attività che ha permesso all’uomo di procurarsi il cibo e scappare dai pericoli durante la sua evoluzione.

Tornando all’alimentazione originali, tornando ai cibi autentici il tuo corpo starà meglio, e con te anche il pianeta.

colon infiammato colite

UN SANO RIMEDIO PER PULIRE IL COLON E BRUCIARE GRASSI

Avere un colon che funziona al 100% significa avere un sistema digestivo e una funzione intestinale efficienti. Questo previene disturbi quali diarrea o al contrario costipazione, aiuta il sistema immunitario e la perdita di peso.

Anche l’intestino ha bisogno di essere liberato da depositi di scorie, parassiti e muco. Sembra che una pulizia efficace del colon possa essere effettuata utilizzando due alimenti molto importanti per la salute: il kefir e i semi di lino.

Abbiamo già visto in un nostro precedente articolo come realizzare il kefir d’acqua. Il Kefir è una bevanda fermentata, in genere a base di latte, ricca di proteine, aminoacidi e fermenti lattici vivi utili a riequilibrare la flora intestinale e a distruggere i parassiti. Esiste la variante realizzata con acqua, altrettanto benefica, ma con un minore quantitativo di fermenti vivi.

I semi di lino sono un alimento ricco di Omega 3, Omega 6, Omega 9, fibre, acidi grassi polinsaturi, sostanze fitochimiche e alfa linolenici. I semi di lino apportano numerosi benefici alla nostra salute: regolarizzano i processi intestinali, stimolano il sistema immunitario e attivano i processi di disintossicazione favorendo la depurazione generale dell’organismo.

Sono utili per ripulire il colon perché facilitano il passaggio delle feci. Nel nostro caso utilizzeremo la farina di semi di lino, efficace per pulire l’intestino dai depositi fecali e dai parassiti, conservando pienamente la microflora intestinale, ma anche per ridurre i livelli di colesterolo nel sangue.

 

La farina di semi di lino si ricava macinando i semi della pianta. Contiene una notevole quantità di proteine e calcio, pochi carboidrati e preziosi minerali. È utilizzata per molte cose, anche per realizzare dolci e alimenti salati.

Questa ricetta che vi proponiamo è utile anche per normalizzare il peso e favorire lo smaltimento dei grassi. Serve per ripulire il colon, per favorire il metabolismo e contrastare le malattie del tratto gastrointestinale. Va consumata al posto della colazione per circa tre settimane.

Ecco cosa serve. Per la prima settimana:

  • 1 cucchiaio di farina di semi di lino
  • 100 ml di kefir

Per la seconda settimana:

  • 2 cucchiai di farina di semi di lino
  • 100 ml di kefir.

Per la terza settimana:

  • 3 cucchiai di farina di semi di lino
  • 150 ml di kefiR

Gli ingredienti devono essere mescolati insieme. La ricetta deve essere preparata fresca ogni mattina. Mai farne in più per i giorni dopo, perché i semi di lino potrebbero andare a male.

Consumate questa miscela al momento della colazione. Assicuratevi di bere almeno 8 bicchieri di acqua al giorno .

Se trovate difficoltà a ottenere o preparare il Kefir, potete utilizzare in alternativa dello yogurt al naturale.

Read Full Post »

Chi mi frequenta fisicamente o solo sul mio blog,avra’ capito la mia indole ,a volte un po’paranoica,ma in bene dai, improntata sull’alimentazione sana,stili di vita,rispetto di tutte le forme di vita e delle Natura.

Tralascio disquisizioni su come il Mondo sta andando, o meglio, come lo stanno facendo andare. Oggigiorno,con la Rete , si scoprono fortunatamente tutte le magagne che le Multinazionali Chimiche,Alimentari, la Scienza stessa, le Case farmaceutiche stanno innescando. Sempre piu’ personaggi “pentiti” scoperchiano pentole di calderoni infami nei quali l’unico risultato e’ il Profitto, a tutti i costi e senza costi.

Veniamo a Noi . Mens sana in corpore sano.E allora,cosa c’e’ di piu’ sano della farina integrale???

Ma cos’e’?

Altro non e’ che la farina ottenuta direttamente dalla macinatura del grano  SENZA ulteriori trattamenti. Prendo in prestito volentieri una tabellina esplicativa sulle farine, da GreenMe.

  • Farina 00: questa farina è la più raffinata ottenuta grazie alla macinazione del chicco di grano di cui si eliminano tutte le parti migliori a livello nutrizionale: germe (ricco di vitamine, sali minerali e aminoacidi) e crusca (ricca di fibre). Risultato? Rimane solo l’amido, ovvero carboidrati semplici ricchi di zuccheri. In sostanza mangiamo qualcosa che non dà quasi nulla al nostro organismo ma che al contrario contribuisce al rialzo della glicemia.

 

  • Farina 0: farina un po’ meno raffinata della precedente ma che ugualmente ha perso gran parte dei suoi principi nutritivi, contiene comunque una piccola percentuale di crusca.
  • Farina 1: meno raffinata delle due precedenti, possiede una percentuale maggiore di crusca.
  • Farina 2: questa è conosciuta anche come farina semi-integrale. Personalmente la consiglio in quanto mantiene buone caratteristiche nutrizionali ed è più facile da utilizzare rispetto alla farina integrale. E’ un buon compromesso per chi non vuole passare direttamente all’integrale.
  • Farina integrale: la migliore in assoluto, soprattutto se macinata a pietra e quindi senza subire surriscaldamento che potrebbe limitarne i principi nutritivi. E’ questa la vera farina, quella che si utilizzava anticamente prima che si scoprisse come l’estrema raffinazione portasse ad un farina più sottile che dava un pane più bianco e morbido. La farina integrale contiene tutte le parti del chicco ed è per questo un alimento completo.

Bene, arriviamo al dunque.

Passo ,passo,vi spiego cosa serve per ottenere Farina,Impasti,Pane ,Pasta, direttamente dal grano . Tutto fatto in casa con le proprie mani a garanzia assoluta di “fabbricazione” come si deve e dovrebbe essere, checchenedicano quei signori che dipingono i mulini sulle confezioni.

  • Procurarsi il grano

In Italia ci sono degli ottimi grani,uno fra tanti il,Senatore Cappelli.

grano_duro_cappell

grano duro Cappelli

 

Io ho optato per un grano”antico” :Il grano Etrusco. Prodotto in modo assolutamente biologico da un Azienda toscana( non faccio nomi ,ne pubblicita’ sul mio blog,trovatela con google) che,vero o non vero, e’ lo stesso Dna del grano che coltivavano anticamente gli Etruschi:Triticum Turgidum

IMG_20151213_131747

viene venduto in pratici sacchetti da 1 kg o piu’

  • Procurarsi la macina

Rigorosamente a pietra . Ce ne sono di diverse tipologie:manuali,semiautomatiche,automatiche,tutto dipende dalla vostra voglia e fabbisogno.L’importante e’ assicurarsi un oggetto solido,preciso e durevole. Personalmente ho optato per una macina manuale con la possibilita’ di regolare la pressione per ottenere farine di diversa consistenza. Ho acquistato direttamente da una ditta austriaca(google ancora,dai) che garantisce la proprie macine 25 anni!!!! Costicchia un po piu’ delle altre, ma e’ un trattore instancabile.Manuale, cosi’ risparmiamo sul costo e facciamo sano movimento, se accompagnano il tutto con un po’ di musica di sottofondo e un calicino di bianco,ci si diverte anche.

Per i pigroni e frettolosi ci sono anche quelle elettriche che girano da se.

MULINO

Mulino a pietra domestico con motore

 

Questa la mia macina manuale ,nel suo semplice splendore. Mon amour

DSC_0004_3

DSC_0002_6

Tramoggia in legno per raccolta grano

DSC_0008_5

macine in granito,la stella non e’ bellezza ma serve per convogliare la farina esternamente

DSC_0003_5

macine in azione e raccolta farina

  • Pensare cosa fare

Una volta ottenuta la gradazione desiderata si passa al setaccio per ottenere la farina per l’impasto per:Pane,Pasta,Dolci, Da miscelare con altri tipi e altro.

Insomma ora avete la vostra materia prima, ultrabiologica,pulita,controllata e coccolata.Usatela con amore.

Provate a realizzare una pagnotta con questa farina,oppure degli spaghetti o tagliatelle e poi mi racconterete ,cari ragazzi. Sapori che solo i vostri nonni ricordano altro che le farine moderne industrializzate.

Sapori antichi  ENORMEMENTE SALUTARI E COMPLETI,checchenedicano i carnivori.

Di seguito alcune realizzazioni e un piccolo video esplicativo per meglio farvi capire e…..appassionare .

DSC_0006_3

primo impasto pronto a lievitare, rigorosamente a mano

DSC_0008_6

io ho optato per la lunga lievitazione con ripresa dell impasto .qui siamo alla fine ,pronti ad infornare.L unico mio cruccio e’ che vivo in appartamento e non posso mettere forni a legna,mannaggia e stramannaggia.

 

DSC_0471

qui il pagnottone!!!!

 

DSC_0002_7

bellissimo e buonissimo

potete fare dell ottima pasta integrale,oppure miscelata con altre farine,oppure all uovo fresco.

DSC_0006_1

tagliatelline all uovo

DSC_0008_1

tagliate a mano anche loro

se poi avete un essicatore,e ve lo consiglio,potrete conservarle fino a quando volete.

DSC_0008_4

pronte all essicazione

 

Vi lascio con un piccolo video che riassume un po tutto quanto esposto.Spero di esservi stato d’aiuto e magari innescato il virus del mangiar sano che e’ la miglior cosa in assoluto.

Per eventuali ricette di impasti per pane,pizza,pasta vi rimando al web ,oppure,quando ne avro’ voglia ve ne metto qualcuna

ciaoooooooo

new:se volete fare la pizza in casa come quella della pizzeria,qui un idea per un fornetto fai da te a 0 euro

 

 

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: