Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘cuore’

Adesso non e’ più la solita storiella di noi vegetariani, come dicono i cari onnivori.Adesso,finalmente,l Organizzazione Mondiale della Salute, si e’ schierata dalla parte della ragione e non da quella dei produttori global_intensivi e di Big Pharma e loro pasticche.

Alimentazione l’Oms: la carne rossa favorisce il cancro, come il fumo e l’amianto

Carni-dal-Cilento

Bacon, hamburger e salsicce potrebbero causare il cancro al pari delle sigarette. A dirlo è l’Organizzazione mondiale della Sanità, che aggiungerà i prodotti confezionati di carne rossa alla propria lista di sostanze cancerogene, assieme a fumo, arsenico, alcol e amianto. Nel mirino anche la carne rossa fresca, che verrà inserita nella “enciclopedia dei cancerogeni” ed etichettata come “lievemente meno pericolosa” rispetto ai lavorati industriali. Lo rivela in anteprima al Daily Mail britannico una “fonte interna ben posizionata”.

Ancora l’Oms non ha aggiornato le proprie linee guida, ma si attende – forse per lunedì – una presa di posizione ufficiale. Una novità potenzialmente choccante per le catene di fast food e per l’industria della carne, che potrebbe portare a nuove regole ed etichette alimentari. Incaricata della classificazione è l’Agency for Research on Cancer dell’Oms, che ha approfondito la questione in seguito alle preoccupazioni crescenti che la carne fosse all’origine del cancro all’intestino, il secondo tipo di tumore per frequenza nel Regno Unito.

La carne in generale contiene grandi quantità di grasso, e c’è il dubbio che il composto che la rende rossa possa danneggiare lo strato interno dell’intestino. Non migliorano la situazione i trattamenti di preparazione e conservazione industriali, dalla salatura all’aggiunta di conservanti chimici, potenzialmente cancerogeni. Le stime del governo inglese indicano che, nella metà dei casi, per evitare di ammalarsi di tumore all’intestino basterebbe seguire uno stile di vita più sano, che prevede un consumo non eccessivo di carne rossa

per chi volesse approfondire qui oppure qui

Read Full Post »

A volte mi sembra davvero che la testa non ha ancora trovato la sua esatta collocazione,alcuni pure me lo fanno notare, sembra ma forse non e’ cosi’.Oddio, non e’ che ci sia niente di male, se questa situazione non arreca danni a nessuno.Ecco,appunto e contrappunto, basta non recar danni a nessuno e rispettare le opinioni altrui,sempre se non arrecan danno anche a te, ci mancherebbe.

Ogni tanto guardo indietro e mi rivedo con le bianche scogliere di Dover che mi si infilano negli occhi.

######

Calais è alle porte. La terra trasuda sangue antico. Lotte imperiose di invasioni albioniche ed altrettante ritirate.In lontananza, quei fili d’erba strapazzati dal vento, sembrano frecce scagliate dai ‘long-bows’ inglesi. La pioggia si schianta forte sul finestrino creando scie impenetrabili. Solo durante i rallentamenti la visuale si fa piu’ chiara.Un trattore sembra abbandonato sul limitare di un campo. La sue grosse ruote sfidano il vento del Mare del Nord. Il suo proprietario sarà sicuramente infilato in qualche casupola attorno fumando Gitanes senza filtro accanto a sacchi di sementi. Tova osserva quel documentario scorrere dai vetri con un pizzico di nostaglia.L’entusiasmo che invade il suo petto combatte con la mancanza di facce amiche.= Prochaine Calais= la tipica erre francese esce da sotto i baffi del controllore che passa lungo il corridoio. Un fremito di entusiasmo corre sulla pelle di Tova: la terra di Albione si avvicina.

######

Estasiato sul ponte dell Hovercraft che mi sta portando nelle braccia di Albione.Mi rivedo e ,porcaccia la sorella di Andropov,mi fa rivenir la voglia di ritornarci,li ,oppure da un altra parte.

Quella voglia come, anniannianni fa,di disfare un qualcosa che sembrava un po’ troppo stretto.Una carriera al vento? Ma no dai,non esageriamo,una scelta dell anima piuttosto.E quando si sceglie con l’ anima ed il cuore,le emozioni sono alle stelle,senza paragone ragazzi,altro che carriera e quattro soldi rubati al proprio tempo ed alla propria gioventu’

Ma rifacciamo la domanda: La testa e’ a posto?

Ma si,oppure no.Dipende dai punti di vista.

C’e’ gente che ha seguite le orme tracciate dal “buon senso” e abbassato le orecchie su quella strada tracciata,trita e ritrita e gente che ha deciso che ,alla fine,la cosa piu’ importante e’ essere se stessi,nel bene e nel male.

Partire,Andare,fondersi nel cuore del Vespucci e della sua ciurma,onda dopo onda.

Rimanere a tetto ed aspettare faccende non ancora successe ma gia’ perfettamente conosciute ed inculcate.

Chi dei due e’ piu ricco?

Mi rivedo davanti al Rainbow Theatre,lassu’ a Finsbury Park, puro Nord di Londra . Uno scartozzo unto di fish&chips ancora caldo,in fila aspettare l aperture delle porte,per fiondarsi davanti al palco .Davanti a tutti e davanti ai Marshall.

#####

Tova cammina frastornato verso la stazione di Finsbury. Una soddisfazione inebriante accompagna i suoi passi nel buio londinese. Passare due ore al Rainbow, soprattutto la prima volta, è sempre accattivante e coinvolgente. Quasi non si fa caso a chi suona, l’atmosfera è sacra, cosi’ densa di note attaccate perennemente alle pareti. Se solo si riuscisse a spremere l’intonaco, chissà quale mistura inebriante ne verrebbe fuori: una vera pozione magica.

######

Cresciuti in oratori e le sberle dei parroci di provincia condite da antiche e ripetitive litanie

Cresciuti con i deep purple.

To be or not to be ,that is the question

 

beh, io mi sono fatto stregare da ritchie e ian

 

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: