Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘cavalli’

135435027-bd2c4326-86a9-4de6-9731-e0ccd1a3a804

Ho appena finito di narrare il crudele epilogo di WIGMORE HALL , che, gia’,la crudelta’ vestita a festa con stivali e giubbe firmate, ha decretato un altra morte.

UNA MALEDETTA INUTILE MORTE.UN VERO CRIMINE SENZA ATTENUANTI.

Questa signorina che vedete a faccia a terra(che non s’e’ fatta un cazzo )e’,nientepopodimeno che,l ereditiera dell impero Onassis,tale Athina Onassis.

Quella bellissima cavalla bianca, caduta a sua volta ,che si e’ procurato una frattura,si chiama,ANZI CHIAMAVA, CAMILLE Z.Purtroppo, come da lugubre tradizione di quel mondo vizioso e viziato,un cavallo che si rompe un arto deve essere abbattuto.

E la cara signorina s’e’ fatta intervistare in lacrime.Che cazzo piangi?????

Hai deciso di uccidere,hai autorizzato ad abbattere,hai voluto questo e piangi pure???

STRONZA!!!!

Il cavallo cosi’ non serve,e’ inutile,non posso sculettare sui podi delle premiazioni. Bisogna abbatterlo. Guai a pensare che dopotutto e’ una stupida frattura e la cavalla sarebbe stata ben felice di brucare erbetta fresca in qualche fattoria ,anche se zoppicante.

Ti ha fatto vincere ? Ti ha reso un po’di notorieta’?

Vostro cibo quotidiano e mondano.

Povera stella , con tutto il dolore che avra’ accusato magari si aspettava delle coccole,un cazzo di antidolorifico, una lenta guarigione cazzeggiando nei pascoli.

NO!! L’unica cosa che Le avete regalato e’ la morte.E ci si vanta pure,giustificando pure.

A volte,davanti a questi terribili fatti, ci vorrebbe lo spettro di Robespierre ad “accarezzare” il collo di certa annoiata borghesia e nobilta’

RIP CAMILLE

 

ps i nomi dei cavalli sono volutamente scritti in maiuscolo,sono esseri viventi, non attrezzi.

 

Read Full Post »

Leo con alcuni dei suoi amati ospiti

Leo con alcuni dei suoi amici

Gli Angeli esistono anche sulla terra.

Lui si chiama Leo Grillo ed e’ un attore americano che vive in California.Circa 35 anni fa decise che bisognava dare un taglio a tutti gli abbandoni di cani e gatti nelle foreste o sulle strade californiane,cosi’ creo una struttura per accogliere tutti questi trovatelli.

“Il fatto di vedere tanti animali abbandonati distrugge la mia vita. E’veramente drammatico e doloroso per me” queste le parole ricorrenti di Leo.

Molto bella la storia dell’inizio. Un giorno del lontano 1979,Leo stava guidando nei pressi di Los Angeles, quando incontro’ un meticcio mezzo Doberman e mezzo Labrador sul bordo della strada. Si fermo’ prontamente e lo raccolse portandolo a casa . Il cane fu chiamato Delta proprio come l’attuale struttura .Lo stesso anno, durante le passeggiate nei boschi con Delta, ritrovo’ altri 35 cani randagi,molto probabilmente abbandonati, se li prese tutti ed incomincio’ la grande avventura.

la grande tenuta di Leo

la grande tenuta di Leo

Oggi la DELTA (Dedication & Everlasting Love to Animals) Rescue si sviluppa su area di circa 5km quadrati ed ospita attualmente 1500 tra cani,gatti,cavalli ed altri animali da compagnia.Circa 50 persone lavorano nel centro. I fondi son messi a disposizione da Leo e da donazioni spontanee.

Leo e Lazarus

Leo e Lazarus

Dr Gaylord Brown, un veterinario di L.A.,racconta il primo incontro con Grillo:”Venne nel laboratorio con un cane appena investito da una macchina e dopo avergli fatto notare che l’operazione sarebbe costata parecchio, lui rispose imperterrito: Go ahead, Go Ahead. Da oggi tu ti occuperai di curare gli animali ed io mi occupero’ dei soldi”

Quando il numero di animali divenne importante , Leo penso di portare Brown all’interno della struttura ,creandogli una clinica attrezzata con sala operatoria,raggi x,ecografia,anestesia ed una moderna live cam a 360^ collegata in rete per consulti immediati via web con altri vet in america.Il maggior carico di lavoro della clinica e’ per gli ospiti malati gravi: cancro,problemi di cuore,displasie,problemi renali.

dc brown con una assistente

dc brown con una assistente

Dr Brown all'opera

Dr Brown all’opera

Delta si occupa anche di “accompagnare” gentilmente gli animali in difficolta’ ad altra vita, ma questo solo dopo aver provato ogni soluzione possibile ed immaginabile. Non pratichiamo l’eutanasia solo per il fatto di aver diagnosticato un cancro o altra malattia grave, afferma doc Brown.

un vecchietto

un vecchietto

Heartman

Delta non e’ una pensione pubblica per animali ma solo per quelli abbandonati o maltrattati, trovati da Leo e dai suoi collaboratori.

Ogni cosa serve per il centro ,Leo prontamente la reperisce. Le cucce dei cani sono fatte per durare una vita intera.Legno di qualita’ e stucco protettivo esterno, in ogni recinto c’e’anche una piccola piscina.

Leo da da mangiare ai cavalli

Leo e i cavalli

Siccome il centro e’ lontano dalla citta’,

prove di incendio

prove di incendio

un incendio sarebbe una enorme tragedia.Leo ,molto preoccupato per i suoi amici, ha dotato il centro di un mega impianto antincendio interno composto da 3 gruppi motorizzati ed un enorme cisterna automatica in grado di spruzzare polvere ritardante su tutta la proprieta’ ed oltre.Niente deve causare ulteriori problemi ad i suoi ospiti.

una casa dei mici

una casa dei mici

Leo non si cura tanto di essere tacciato di ossessione per il suo progetto lo sa benissimo, tanto che ha creato un documentario intitolato:

“Il salvatore, una storia ossessiva” la trama parla di una ricerca fatta da lui per un cane e la sua famigliola,durata due!!! anni

visite

visite

.

Liberi di correre

Liberi di correre

Non so voi, ma io quando ho letto la storia di Leo sono rimasto a bocca aperta.

Non si sa davvero come ringraziare persone del genere.Semmai dovessi ritornare negli Stati Uniti, lo devo conoscere ed abbracciare,a tutti i costi.

Grazie di esistere Leo Grillo

Read Full Post »

Ogni maledetto aprile, per ogni maledetto anno, si corre questa corsa ad Aintree ,vicino a Liverpool

Maledetta perchè, immancabilmente , almeno un cavallo muore e qualche fantino si ferisce.

Dei fantini me ne puo’ fregare di meno, è una loro scelta…

MA DEI CAVALLI SI!!!!!!!!!!

Quest’anno due cavalli sono stati abbattuti per lesioni gravi di organi vitali ed altri due feriti.

NIENTE MALE SCIACALLI!!!

Questa non è una corsa , è un vero macello e la gente ci gode , magari pure ci scommette su quanti morti ogni edizione, gli inglesi,si sa, scommettono su tutto.

E’ ORA DI FINIRLA PER DAVVERO !!!!

Se qualche fantino tirasse le cuoia, la smetterebbero del tutto, anche se ho i miei dubbi…l’uomo si sa, gode nella sofferenza e il sangue di animali ed anche uomini …va.

COMUNQUE ,DIPENDESSE DA ME, QUESTA COSA SAREBBE GIA’ FINITA ALLE ORIGINI.assieme al Palio di Siena ..altro che tradizione.

 

 

 

 

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: