Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘amianto’

A Broni,in provincia di Pavia,c’era una azienda che si chiamava Fibronit creata per la lavorazione e trasformazione dell’amianto.

Questa azienda ha chiuso venti anni fa e successivamente cambiato nome.

Da allora, l’elenco delle vittime è arrivato a quota 700 ( settecento) e tutt’oggi continuano queste morti dovute a tumore polmonare,  così come è  per l’altra azienda killer: La ex Eternit di Casale Monferrato

Ma perchè l’amianto è così pericoloso?

L’amianto è un minerale più pesante dell’aria, ma le sue fibre sono 1300 volte più sottili di un capello umano. Sono microscopiche, possono sollevarsi al minimo spostamento d’aria ed essere facilmente inalate mentre sono in sospensione. Teoricamente non vi è un quantitativo minimo al di sotto del quale non sia nocivo, per cui anche una sola fibra nei polmoni potrebbe causare una delle tante patologie amianto-correlate identificate nel corso dei numerosi studi.

Restando a stretto contatto con le pareti cellulari delle mucose, l’amianto può alterarne il funzionamento o lacerare i tessuti grazie alla sua struttura fibrosa e longilinea, dando luogo a tessuti cicatriziali estesi, infezioni, asbestosi o tumori. Le fibre in sé non costituiscono un veleno o un agente cancerogeno: non interagiscono chimicamente con le nostre proteine in quanto l’amianto è un materiale inerte. Lacerando fisicamente le membrane cellulari possono però favorire l’intrusione di agenti cancerogeni o infettivi nel citoplasma cellulare, dove possono arrecare molti più danni. Questa è la sua reale pericolosità.

Non esistono antibiotici o antiallergeni o qualsiasi altra sostanza che possa aiutare l’organismo a smaltirlo.

Sono morti operai che lavoravano,tecnici esterni della manutenzione,madri e mogli che lavavano le tute piene di fibre di amianto, e cosi per generazioni intere,quasi quaranta morti all’anno.

In questa ex fabbrica sono stipati ancora 300.000 (trecentomila metri quadri) di amianto lavorato ed in polvere: Una polveriera di morte.

Capite che essendo altamente volatile è tutt’ora un “assassino” vagante?

Capite che, ancora oggi, muore gente ogni mese per questo?

Capite che riescono a trovare i fondi per cementificare Milano e dintorni per quella cazzo di Expo 2015 e non  per far sparire questa schifezza?

Capite che riescono a trovare i soldi per le Maserati del Ministero della Difesa ?

Capite che trovano tutto per loro stessi?

Forse a mandarne qualcuno con pala e carriola a fare qualche carico ,magari servirebbe

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: